Settori e attività | Alberi e Boschi

In ogni tipo di paesaggio gli alberi caratterizzano l’aspetto percepito e conferiscono funzionalità differenti a seconda del contesto e del soggetto che con loro interagisce. Un albero in città è prezioso per la salubrità dell’ambiente. Un albero in un bosco è importante per il valore legnatico. Un albero del vicino è preoccupante per il pericolo di caduta. Un albero in un parco è la memoria di un evento storico.

Lo Studio Tovaglieri affronta queste tematiche, talvolta problematiche, con rigore scientifico, senza preconcetti e soprattutto senza affermare con solennità le cose già ovvie per loro natura.

Martina Roncalli

Martina Roncalli

Responsabile del Settore
  • Dottoressa in Agraria.
  • Laurea magistrale in Progettazione delle Aree Verdi e del Paesaggio presso l’Università degli Studi di Genova.
  • Laurea triennale in Agrotecnologie per l’Ambiente e il Territorio conseguita all’Università degli Studi di Milano.
  • Maturità tecnica di Perito Agrario.
  • Esperienza in indagini arboree visive e strumentali, mediante approccio VTA, censimenti del verde e progettazione forestale.

Analisi salute e sicurezza degli alberi

Di cosa si tratta

Sempre più spesso, alla tv o sui quotidiani locali, si vedono immagini e titoli sullo schianto di un albero, con conseguenze spesso disastrose per i manufatti, auto o addirittura per le persone.

Il continuo mutare delle condizioni atmosferiche, sta portando negli ultimi anni all’aumento di frequenza ed intensità delle raffiche di vento e delle trombe d’aria, anche in territori dove a memoria d’uomo questi fenomeni erano rari o addirittura assenti.

Se gli alberi in buono stato vegetativo e sanitario rispondono a fatica a questi repentini cambiamenti climatici, altrettanto non sono in grado di fare gli alberi malati, scarsamente ancorati o in precarie condizioni sanitarie.

Affidarsi allo Studio Tovaglieri, che da 25 anni è impegnato al fianco di numerosi privati, amministrazioni comunali e centinaia di giardinieri nel monitoraggio e nell’approfondimento dello stato di salute, stabilità e sicurezza degli alberi, significa vedere, conoscere, essere coscienti e predisporre tutele dall’eventualità di sinistri inaspettati. I tecnici dello Studio Tovaglieri intervengono codificando e classificando ogni albero, indagandolo visivamente (metodo VTA – Visual Tree Assessment e metodo D.A.I. – Destino dell’Albero Indagato) e, qualora necessario, strumentalmente (con l’ausilio di macchinari di ultima generazione) e producendo per ciascun soggetto arboreo una specifica scheda di valutazione con indicazione dello stato vegetativo e sanitario, della classe di propensione (rischio) al cedimento e degli interventi da attuare per garantire, se possibile, la conservazione dell’albero in salute, sicurezza e funzionalità nel rispetto di persone, cose e ambiente e prevenire così situazioni spiacevoli e danni

A chi si rivolge

Proprietari di Parchi e Giardini, Aziende, Amministratori Immobiliari, Giardinieri, Enti e Amministratori Pubblici.

Censimento del Verde

Di cosa si tratta

I punti di partenza per una gestione integrata (Facility Management) degli spazi verdi, comunali e privati, e per una pianificazione intelligente degli interventi sono la conoscenza precisa e puntuale delle tipologie vegetazionali (alberi, arbusti, tappezzanti e tappeti erbosi), dei manufatti e dell’arredo, sia in termini di variabilità specifica (qualità) che di entità numerica (quantità), la loro mappatura mediante utilizzo delle più moderne ed aggiornate tecnologie e strumentazioni (GIS, CAD, immagini aeree correnti e storiche, APP, ecc.) e il periodico controllo ed aggiornamento dei dati.

Il censimento vero e proprio eseguito dai tecnici dello Studio Tovaglieri, consiste nella etichettatura e nel riconoscimento delle essenze, nell’acquisizione della disposizione spaziale di alberi, arbusti, manufatti ed arredi nonché nel rilievo del loro stato e delle loro principali caratteristiche.

I dati raccolti sono editati direttamente su specifici supporti informatici che consentono l’elaborazione e la realizzazione di specifiche cartografie tematiche, consentendo la predisposizione di calibrati piani di gestione tecnica ed economica del verde.

Il censimento del verde è un servizio di grande utilità e facile consultazione, che favorisce l’interfaccia tra i proprietari del bene, i gestori (tecnici e consulenti di settore) e gli operatori (giardinieri ed imprese del verde), ed anche i cittadini (nel caso di verde pubblico), migliorando l’efficienza, l’efficacia, la trasparenza, l’impatto visivo e la funzionalità del sistema verde nel suo complesso.

A chi si rivolge

Enti e Amministratori Pubblici, Proprietari di Parchi, Aziende, Amministratori Immobiliari.

Progettazione Forestale

Di cosa si tratta

La costituzione di un nuovo bosco o i rimboschimenti, gli interventi selvicolturali di taglio o di riqualificazione su grandi superfici boscate, i consolidamenti delle scarpate o dei corsi d’acqua mediante opere di ingegneria naturalistica, le piste forestali e tagliafuoco, la viabilità agrosilvopastorale sono tutti interventi che per essere eseguiti necessitano di un vero e proprio progetto elaborato redatto da professionisti abilitati che partendo dall’esistente, descriva, computi, valuti e cronicizzi tutte le operazioni affinché queste rispettino le normative e quindi vengano approvate e controllate dagli organi pubblici competenti. Coltivare un bosco significa pensare al futuro! L’ecosistema bosco, infatti, oltre a rappresentare una risorsa economica di primaria importanza, si configura quale elemento migliorativo del paesaggio percepito, luogo di conservazione della biodiversità floristica e faunistica, elemento di ristoro, protezione e rifugio per la fauna, oltre a luogo di svago e riposo mentale per l’uomo. Lo Studio Tovaglieri ha operato sia per grandi superfici boscate di enti pubblici, che per piccoli proprietari di boschi, con il comune scopo, sempre raggiunto, di migliorare il bosco considerandolo una risorsa di lunga durata e non un problema di gestione temporanea.

A chi si rivolge

Enti e Amministratori Pubblici, Proprietari di Boschi, Aziende Agroforestali.

Censimento Fitosociologico

Di cosa si tratta

La Fitosociologia si pone come obiettivo lo studio delle comunità vegetali (habitat), della loro distribuzione e di tutto l’insieme di relazioni fisiche e biologiche che ne caratterizzano l’evoluzione nello spazio e nel tempo.

Alla base della fitosociologia vi è il concetto di “associazione vegetale” nato dall’osservazione che, al ripetersi delle stesse condizioni ecologico-ambientali (edafiche, climatiche, ecc.), in siti diversi, si riscontrano comunità molto simili fra loro per struttura, composizione specifica e rapporti di abbondanza fra gli individui delle stesse specie. In pratica, ad un determinato assetto ecologico e ad un preciso equilibrio ambientale, corrisponde una e una sola combinazione specifica, che viene definita come “associazione vegetale”.

Scopo fondamentale della fitosociologia è quello di riconoscere e descrivere le differenti comunità vegetali a livello di associazione in maniera scientifica ed univoca mediante un costante monitoraggio ambientale al fine di garantirne una corretta gestione e programmazione e valutare nel tempo gli impatti e le risposte della vegetazione all’attività dell’uomo.

Le variazioni della vegetazione sono tanto più nette quanto più lo è la variazione dei fattori ambientali, compreso il fattore antropico.

Lo Studio Tovaglieri ha effettuato con soddisfazione e successo censimenti fitosociologici dal Nord al Sud dell’Italia, con personale preparato ed attrezzato per ogni ambiente operativo e sempre “ready to go” per ogni situazione.

A chi si rivolge

Enti e Amministratori Pubblici, Aziende.